giochi in spiaggia per bambini

Giochi da fare al mare: come far divertire i più piccoli in spiaggia

No a tablet e smartphone, il ritorno dei giochi da spiaggia per bambini

È arrivata l’estate, le scuole sono chiuse e i bambini affollano le spiagge correndo di qua e di là. Come possiamo farli divertire senza dispositivi elettronici o ulteriori giocattoli? Ci sono moltissimi giochi da fare al mare sul bagnasciuga o sotto l’ombrellone, vediamone qualcuno insieme.

Divertirsi in vacanza, come tenere impegnati i bambini in spiaggia?

Inutile prendersi in giro, tutti aspettiamo l’estate più di ogni altra stagione: il sole che colora la pelle, le vacanze, le giornate più lunghe. Alla parola estate ci salta subito in mente il relax, le serate con gli amici o in famiglia e i mille gelati mangiati nel tentativo di mitigare l’afa.

Molti di noi allo scoppiare del caldo, e quindi della stagione così tanto amata, si trovano in città a lavoro, tra bus, auto bollenti e bambini da portare all’allenamento di calcio. La via di fuga, prima delle sospirate e agognate ferie, è solo il weekend: alcuni scelgono di rifugiarsi all’ombra di un albero al parco, altri optano per una gita al lago o in montagna sperando di respirare aria fresca e altri ancora, se la posizione lo permette, inforcano maschera e boccaglio e si dirigono verso il mare.

Spiagge affollate o meno, mare piatto o mosso, l’importante è stare in costume da bagno e godersi la giornata nel miglior modo possibile, non rinunciando a nulla.

Tra una nuotata e l’altra, passiamo la nostra giornata al mare leggendo quel libro che abbiamo tenuto sul comodino troppo a lungo, intrattenendo chiacchiere con il vicino di ombrellone o passeggiando sul bagnasciuga.

E i bambini?

Per fortuna la maggior parte dei bimbi, di qualunque fascia d’età, ama l’acqua e più di tutto ama giocare con l’acqua, ore e ore a mollo tra tuffi e gare di nuoto con gli amichetti. Ma quando arriverà il momento in cui vorranno stare sotto l’ombrellone o comunque fuori dall’acqua, come farli divertire senza dover ricorrere necessariamente a dispositivi come video game, tablet, smartphone e simili?

Ci sono, e i più grandi sicuramente ne ricorderanno qualcuno, giochi da fare al mare e giochi da spiaggia facili e ricreativi, da mettere in pratica con poco e che riscuotono sempre un grandissimo successo: tenere impegnati i bambini è quasi una missione impossibile, ma è sempre meglio farlo nella maniera più semplice, incentivandoli soprattutto a socializzare e divertirsi con altri coetanei.

Perché portarsi dietro decine di giocattoli, molto spesso ingombranti e motivo di bisticci tra i piccoli, quando è possibile far divertire i bambini (e giocare con loro) con pochi e comunissimi oggetti come carta e penna per un gioco sotto l’ombrellone?

Diamo sfogo alla fantasia e coinvolgiamo i bimbi in giochi piacevoli che permetteranno ai genitori di trascorrere una tranquilla giornata al mare: non c’è bisogno di nulla ma solo di spensieratezza e inventiva. E se non avete idee, di seguito abbiamo raccolto i migliori giochi da spiaggia per bambini.

Giochi da fare al mare con i bambini

Quanti di noi, durante l’infanzia, hanno passato intere estati sul bagnasciuga a giocare con gli amici?

Abbiamo raccolto una serie di giochi da fare al mare per bambini (e non) e potrete scegliere tra:

  • giochi sportivi

  • giochi creativi

  • giochi sotto l’ombrellone

Let’s go!

Giochi sportivi in spiaggia

Fare sport è sempre bello, ma se fatto al mare ancor di più, per giunta intrattenendo i piccoli con vari tornei e gare.

Cominciamo con il classico tiro alla fune, una prova per bambini forzuti: sempre due squadre, o anche due singoli giocatori, si dispongono e reggono le due cime della corda e i loro “campi di gioco” sono visivamente divisi da una linea perpendicolare alla corda. Al via dell’arbitro, vincerà il match la squadra (o il singolo) che riuscirà a tirare più forte la fune e a far oltrepassare la linea all’altra squadra.

Come dimenticare poi ruba bandiera? Semplice ma molto dinamico e adatto a tutte le età: due squadre si dispongono una difronte all’altra e ogni giocatore è numerato in maniera progressiva, inoltre al centro delle due squadre c’è il detentore della bandiera (o foulard) il quale ad ogni turno dirà un numero. I giocatori di entrambe le squadre, ai quali corrisponde il numero detto precedentemente, devono correre per afferrare la bandiera. Il primo che l’afferra vince, di conseguenza la squadra vincitrice sarà quella che avrà conquistato più bandiere.

Tra i giochi sportivi annoveriamo anche le olimpiadi di nuoto: partendo dall’ombrellone ogni bambino deve correre verso l’acqua, raggiungere un punto prestabilito a nuoto (a seconda dell’età, questo punto potrebbe essere fissato a riva o più lontano) e tornare indietro, dando il cambio al suo compagno di squadra. Vince la squadra, o il singolo giocatore, che per primo completa il percorso.

Giochi creativi al mare

Primi tra tutti i giochi creativi non possiamo non annoverare i mitici castelli di sabbia: giornate intere a costruire fortificazioni e torri con sabbia e acqua, aiutandoci con paletta e secchiello, due immancabili amici della giornata al mare di ogni bambino. Uno spasso per tutti sia i piccolini che possono essere tenuti sotto controllo dai genitori, sia per i più grandi, i quali possono dare sfogo alla loro fantasia e, perché no, creare delle vere opere d’arte con sabbia.

Creatività e avventura vanno a braccetto in una caccia al tesoro che si rispetti: un adulto (o colui che disegnerà la mappa) nasconde un oggetto qualsiasi in un punto senza farsi vedere dai partecipanti alla caccia. Una volta nascosto il tesoro, disegna una mappa che i giocatori dovranno seguire per filo e per segno per ritrovare l’oggetto nascosto. Trabocchetti, prove da superare, falsi indizi e tanto altro rendono la caccia al tesoro un gioco spassoso e dinamico, nessuno può resistere al fascino di una ricerca al “tesoro perduto”.

Giochi sotto l’ombrellone

I giochi sotto l’ombrellone sono quei giochi per cui non serve molto spazio d’azione e di solito coincidono con il momento “relax” dei bambini: stanchi del sole e dell’acqua, si rifugiano all’ombra accovacciati sulle sdraio e si rifocillano magari con la Giocomerenda Dolci Preziosi, l’ideale per uno spuntino dolce e nutriente.

Tra una merenda e l’altra, si può giocare all’impiccato per cui bastano solo un foglio e una penna: il primo giocatore pensa ad una parola, una qualsiasi, e traccia delle linee piccole quante sono le lettere che compongono la parola scelta. Il secondo giocatore cerca di indovinare le lettere e ad ogni errore si traccia un segno che andrà a comporre l’immagine dell’impiccato. L’obiettivo del gioco è scoprire la parola nascosta prima di completare l’immagine dell’impiccato.

Sempre con carta e penna, ma con più giocatori, possiamo proporre ai più piccoli nomi, cose, città. Innanzi tutto è necessario scrivere su un foglio le lettere dell’alfabeto alla rinfusa, che in un secondo momento verranno scelte a caso dai giocatori, di seguito ogni bambino avrà la propria penna e il proprio foglio diviso in colonne a seconda delle categorie scelte, per esempio nomi, cose, città, animali, colori, fiori e via dicendo.

Tutti i giocatori, a turno, bucheranno il foglio con le lettere dopo averlo capovolto (così da non vedere le lettere) estraendone una. L’obiettivo è scrivere per ogni categoria una parola che abbia come prima lettera quella estratta, completando le categorie prima degli altri giocatori e assegnando ad ogni risposta un punteggio. Il vincitore sarà colui che avrà accumulato più punti completando quante più colonne possibili ad ogni lettera sorteggiata.

Far divertire i bimbi in spiaggia non è poi così complicato, godiamoci l’estate e le vacanze al mare, i più piccoli passeranno il loro tempo giocando sotto l’ombrellone e in acqua senza più bisogno di innumerevoli giocattoli o dispositivi elettronici!